Soft Skills: significato e tecniche per ottenerle

Sebbene la preparazione universitaria svizzera si collochi tra le migliori in Europa, gli studenti di ogni cantone trovano inevitabilmente di fronte a sé un ostacolo da superare: le soft skills.

 Ma cosa sono queste fantomatiche “abilità leggere” e come le si acquisisce in modo da risultare competitivi sul mercato fin da dopo la laurea e appetibili per le aziende del proprio territorio?

Soft Skills: significato

Innanzitutto, la distinzione tra soft skill e hard skill si basa, semplificando all’estremo, sulla loro modalità di verifica. È piuttosto immediato infatti valutare quanto un laureato in Computer Science sia in grado di creare un'infrastruttura cloud; con le dovute procedure di verifica, basta valutare a lavoro finito se nel codice ci sono errori, se tutti i nodi comunicano bene tra loro, o se il lavoro è stato svolto nella tempistica assegnata.

Ma come si valutano ad esempio le capacità di team building?

La discriminante tra hard e soft skills emerge anche in riferimento alla modalità con cui tali abilità sono state conseguite: mentre lo studio sistematico e l'apprendimento lineare sono la roccaforte delle hard skills, le soft skills combinano abilità innate, carattere ed esperienza maturata sul luogo di lavoro. A queste tre attitudini va aggiunta inevitabilmente la capacità di ricevere e processare dei feedback di tipo non tecnico ma umano.

È incredibilmente più difficile infatti modificare la propria modalità di interfacciarsi a un gruppo piuttosto che creare una patch per un'applicazione. Senza nulla togliere alla complessità della seconda attività.

Lista di soft skills

Oltre alla capacità di lavorare in un gruppo di persone, tra le soft skills possiamo annoverare le abilità comunicative. Quando si deve raccontare a un cliente, a un fornitore, a un proprio pari o infine a un manager il proprio lavoro oppure le proprie aspettative, spesso non è così immediato trovare le modalità giuste per convogliare un messaggio assertivo e ottenere per quanto possibile ciò che si desidera.

I fraintendimenti sono dietro l'angolo, soprattutto per chi è ben formato nella teoria ma non ha mai messo piede in un ambiente lavorativo, perché appena uscito dall'università.

Di questa stessa categoria comunicativa fa parte la capacità di lavorare in gruppo e il problem solving anche in seguito al confronto con altri.

Anche, la capacità di gestire il proprio tempo e di organizzare i carichi di lavoro in modo rispettoso sia delle consegne ricevute sia del tempo altrui, di modo che nessuno all'interno del gruppo risulti svantaggiato da una inadempienza del singolo.

In sostanza si può dire che tutte le capacità organizzative inerenti alla propria modalità di lavoro possano afferire all’ambito delle soft skills. 

C’è poi chi fa rientrare tra le soft skills anche la capacità di pensiero critico e l'assertività, o meglio la capacità di prendere decisioni o comunicare la decisione che si desidera prendere in modo da essere ascoltati. In questa delicata fase bisogna saper esercitare anche la delicata abilità di gestione dello stress, di adattabilità alle idee altrui e infine di gestione del conflitto, altra dinamica che è purtroppo inevitabile, soprattutto se si lavora a stretto contatto con altre persone.

Abbiamo già nominato l'apertura alle critiche altrui, che va dosata a seconda delle situazioni in modo da conservare assertività anche in relazione al proprio ruolo e alla richiesta specifica.

C'è chi annovera tra le soft skills anche la creatività, che comunque può essere inserita più ampiamente nella risoluzione di problemi: quando una difficoltà sembra insormontabile le soft skills consentono di decidere come allocare le proprie energie. 

Siamo in grado di risolvere questa difficoltà? Spetta a noi occuparcene? 

A quale altra professionalità dobbiamo eventualmente delegare la difficoltà perché se ne occupi? 

Con che modalità lo possiamo fare?

Come ottenere le soft skill necessarie per integrarsi in qualsiasi ambiente di lavoro

Se non è immediata la classificazione delle soft skills, possiamo immaginare quanto sia complesso definire la modalità per la loro acquisizione. Evidentemente alcuni caratteri sono per propria propensione più aperti alle critiche altrui, oppure più portati a condividere le proprie idee in un gruppo. In generale, è importante prima conoscere i propri punti di forza e di debolezza nel proprio settore lavorativo e lavorare su di essi a mente lucida e senza pensare che così facendo ci stiamo sminuendo.

Un buon consiglio è quello, quando si è nuovi in un posto di lavoro, di chiedere dei riscontri ai colleghi di cui ci fidiamo oppure direttamente all'ufficio risorse umane, o infine al proprio manager, se questi ha modo di vedere il modo in cui lavoriamo. 

Sono le persone attorno a noi infatti quelle deputate a indirizzare il nostro comportamento verso un orizzonte comune, quello del benessere e del corretto funzionamento dell’ufficio o del reparto che sia.

Studenti e soft skills: come ottenerle quando si sta ancora studiando?

È evidente che vista la difficoltà nell'inquadrare le soft skills in una definizione completa, gli studenti si trovino in una difficoltà ancora maggiore nel capire come apprendere le soft skills che non credono di possedere, o anche solo come capire quali soft skills si possiedono.

La formazione universitaria si concentra sulle hard skills, dunque è opportuno che gli studenti si sottopongano a qualche esperienza lavorativa per completare il proprio profilo di carriera. Questo consiglio è sempre valido perché permette allo studente di entrare in contatto con una vera realtà imprenditoriale scambiando con i colleghi il proprio know-how.

La piattaforma per acquisire soft skills

Hai mai sentito parlare della piattaforma uWISE e del suo progetto di inserimento lavorativo degli studenti?

Questo è il modo migliore per apprendere delle soft skills: lavorando e confrontandosi direttamente con l'ambiente con il quale ci si interfaccerà appena usciti per l'università.

Vieni a scoprire come la piattaforma uWISE può aiutarti a trovare le abilità che ti mancano per diventare indispensabile agli occhi delle aziende!

E se vuoi scoprire come regolarizzare la tua posizione di studente lavoratore, questo articolo potrebbe interessarti.


Sei uno studente che lavora? Ecco come farlo in regola in Svizzera